Programma

Corso di alta formazione

Donne, pace e mediazione per la tutela dei diritti umani

a.a. 2020-2021 IV edizione

NEW! E’ disponibile il Bando della IV edizione!

Iscrizioni aperte fino al 28 febbraio. Per maggiori info visita anche la pagina Ammissione oppure scrivi a: corsodonnepacemediazione@uniroma1.it

Scarica il Bando e il Piano formativo a.a. 2020-2021

Il Corso offre una formazione specialistica di alto livello sui diversi aspetti e sulle azioni riguardanti l’Agenda internazionale Donne Pace e Sicurezza, ed è rivolto a coloro che sono impegnati/e o interessati/e a sostenerne l’implementazione a livello internazionale (globale e regionale) e nazionale (in attuazione del Piano d’Azione Nazionale dell’Italia in materia).

Il corso in particolare fornisce strumenti concettuali e pratici utili per: 

  • Promuovere e valorizzare la partecipazione delle donne ai processi di pace, in particolare nelle attività di peacemakingpeacekeeping e di peacebuilding, per la realizzazione di una pace inclusiva e sostenibile;
  • Promuovere la parità di genere e l’empowerment femminile negli interventi di pace e nelle aree di conflitto e post -conflitto;
  • Promuovere la tutela effettiva dei diritti umani con particolare riferimento alla prevenzione e repressione della violenza di genere nei contesti di conflitto e post-conflitto;
  • Promuovere l’adozione di una prospettiva di genere nell’azione umanitaria, nelle attività di assistenza ai rifugiati, disarmo, smobilitazione e reinserimento, nel settore sicurezza, nella negoziazione accordi di pace.

Il percorso formativo (versione provvisoria) è articolato in cinque moduli tematici (obbligatori) di carattere specialistico e da tre moduli introduttivi di base (facoltativi).

* MODULI INTRODUTTIVI DI BASE (facoltativi)

MODULO A: Gender Studies 

13 marzo 9.30-13.30

  • “Le basi concettuali e teoriche e gli strumenti applicativi per l’Approccio di Genere”; “Evoluzione storica e sviluppi applicativi” 

20 marzo 9.30-13.30

  • “Alle basi dell’Agenda Donne Pace e Sicurezza: Gender and Conflict Analysis”

MODULO B: Governance internazionale dei diritti di genere e delle donne   

27 marzo 9.30-13.30

  • Strumenti giuridici a carattere universale e relativi meccanismi di controllo” 

10 aprile 9.30-13.30

  • “La Corte penale internazionale e i Sexual and Gender-based Crimes”; “L’Agenda 2030 delle Nazioni Unite sugli obiettivi di sviluppo sostenibile e le questioni di genere”  

MODULO C: La tutela dei diritti di genere e delle donne nello spazio giuridico europeo e negli altri sistemi regionali   

17 aprile 9.30-13.30

  • “Le questioni di genere nella Convenzione europea dei diritti umani e la giurisprudenza in materia della Corte di Strasburgo”; “Gender equality, gender balance, gender rights: l’evoluzione della prospettiva di genere nella giurisprudenza dei tribunali europei”

24 aprile 9.30-13.30

  • “La Convenzione di Istanbul del Consiglio d’Europa sulla violenza contro le donne”; “Analisi dei sistemi regionali in Africa e in America Latina per la tutela dei diritti delle donne”

* MODULI TEMATICI SPECIALISTICI (obbligatori)

MODULO 1. La prospettiva di genere e l’agenda Donne, Pace e Sicurezza nel quadro giuridico/istituzionale del Consiglio di sicurezza dell’ONU 
8 maggio, 9.30-13.30

Presentazione del Corso, interventi istituzionali

  • “Il Consiglio di sicurezza e il sistema di sicurezza collettiva delle Nazioni Unite”;
  • “La prospettiva di genere: origini e struttura della risoluzione 1325 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite”

 15 maggio, 9.30-13.30

  • “L’Agenda Donne, Pace e Sicurezza: natura giuridica, profili evolutivi e prospettive future”
  • “Approfondimento sul drafting normativo nell’ambito dell’Agenda Donne, Pace e Sicurezza”

 22 maggio, 9.30-13.30

  • “Sviluppo e implementazione dell’Agenda DPS dal globale al locale, l’approccio strategico dell’UE; il IV Piano d’Azione Nazionale dell’Italia”
  • Casi di studio, testimonianze

MODULO 2. La tutela dei diritti umani delle donne nelle aree di conflitto e post-conflitto

 29 maggio, 9.30-13.30

  • “La Conferenza di Pechino e la Piattaforma d’azione” 
  • “Normativa internazionale a tutela dei diritti delle donne”

 5 giugno, 9.30-13.30

  • “La giurisprudenza dei tribunali penali internazionali”
  • “Casi di studio: violenza di genere e crimini internazionali nelle aree di conflitto”

MODULO 3. Le operazioni di pace e le donne in uniforme 

 12 giugno, 9.30-13.30

  • “Evoluzione del peacekeeping delle Nazioni Unite”
  • “Tutela dei diritti umani nelle operazioni di pace”

 19 giugno, 9.30-13.30

  • “La prospettiva di genere nelle Forze armate e nelle missioni internazionali dell’Italia”
  • “Il contributo della Croce Rossa nelle missioni internazionali e il ruolo delle donne nella CRI” 

MODULO 4. Mediazione dei conflitti e azione diplomatica. Le donne mediatrici

 26 giugno, 9.30-13.30

  • “La mediazione nel diritto internazionale” 
  • “La rete delle donne mediatrici nell’area mediterranea”

 3 luglio, 9.30-13.30

  • La diplomazia interculturale”

MODULO 5. I processi di pace in un’ottica di genere (laboratori)

11 settembre, 9.30-13.30

  • “Meccanismi di monitoraggio e garanzia dei diritti delle donne”

18 settembre, 9.30-13.30

  • “Genere e peacebuilding”

25 settembre, 9.30-13.30

  • Gestione dei conflitti e mediazione”